A Tufara l’apertura dell’Anno Giubilare dedicato a San Giovanni Eremita

Nell’ambito del progetto Turismo è Cultura 2020, il Comune di Tufara sta portando avanti un percorso dedicato alla figura del Patrono San Giovanni Eremita, che avrà inizio con l’apertura dell’Anno Giubilare dedicato all’anniversario della canonizzazione del Santo.

Il fulcro dell’evento sarà il 28 agosto 2020, quando verrà celebrata, come di consueto, la Festa Patronale in onore di San Giovanni Eremita, nonché l’apertura della Porta Santa che sancirà l’inizio dell’Anno Giubilare sul territorio di Tufara, ai fini della commemorazione dell’800° anniversario dalla canonizzazione del Santo, avvenuta, appunto, il 28 agosto del 1221 tramite la Elevatio et Traslatio Corporis, svolta alla presenza dei Vescovi di Montecorvino, Volturara Appula e Benevento. (scarica locandina 1)

Il 26 agosto 2020 l’apertura del museo dedicato a San Giovanni Eremita, con la benedizione di S.E. Mons. GianCarlo Maria Bregantini e del parroco Don Bernardino Di Iasio, alla presenza del sindaco Gianni Di Iorio, dell’Amministrazione Comunale e del promotore del museo Matteo Faioli. (scarica locandina 2)

Seguirà, il 14 novembre 2020, l’850° anniversario della morte del Santo, che verrà commemorata insieme al Comune di Foiano Valfortore (BN), luogo in cui San Giovanni Eremita morì nel 1170.

La caratteristica principale del progetto è quella di valorizzare sul territorio del piccolo borgo di Tufara, attraverso la celebrazione di questi anniversari di particolare importanza a distanza di pochi mesi, e attraverso una serie di eventi che avranno luogo fino ad agosto 2021, la presenza del primo Santo del Molise, figura chiave del suo tempo non solo da un punto di vista religioso, ma anche da un punto di vista laico, in quanto fu un precursore dei diritti dei lavoratori, delle donne e dei bambini.

Valorizzando dunque i luoghi del Santo (la casa natia, la “Fontana miracolosa del Vazolo”, la Chiesa dei SS Pietro e Paolo, luogo in cui il Santo pregava e svolgeva le sue funzioni di sacrestano in giovinezza, e la “Fontana del pozzo Comune”, altro miracolo a lui accreditato), si intende promuovere anche tutte le altre bellezze storiche del borgo, in primis il Castello Longobardo, attraverso una serie di convegni ed iniziative che lo vedranno protagonista.

Il progetto è quindi finalizzato alla promozione del Comune di Tufara sul territorio molisano e sulle province limitrofe di Benevento e di Foggia, dove San Giovanni Eremita è già molto conosciuto. L’iniziativa permetterà di avvicinare i turisti anche alle attività commerciali locali.

Il programma verrà inoltre supportato da un finanziamento regionale intitolato I percorsi di San Giovanni Eremita, attraverso il quale i visitatori potranno non soltanto osservare fisicamente i luoghi cruciali della vita del Santo, ma anche riviverne i momenti più importanti con l’ausilio di un casco speciale in 3D, che li proietterà nel contesto dell’epoca.

Anche la partnership con Legambiente Molise rappresenta un punto di forza del progetto, in quanto la popolazione del Comune di Tufara e dei turisti verrà sensibilizzata ad un corretto utilizzo dei rifiuti e ad un possibile uso di prodotti plastic free.

Tra le altre partnership ricordiamo: l’Associazione MUVT (Movimento Unito per Valorizzare Tufara), l’Associazione Pro Loco Tufara, l’Associazione culturale ricreativa Giovane Tufara, il Centro Molisano Monforte di Buenos Aires (che permetterà di estendere la visibilità del progetto anche al di fuori dei nostri confini), l’Associazione Experience Molise, l’Associazione culturale A Ficurell, nonché la Parrocchia dei SS Pietro e Paolo di Tufara e l’Arcidiocesi di Campobasso – Bojano.

 

Scarica info sugli eventi 

locandina 1

locandina 2

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*