Giubileo Episcopale vescovo Bregantini. Nunzio Apostolico in Italia, S.E. Emil Paul Tscherrig celebra la Santa Messa

25°  Ordinazione Episcopale Domenica 7 aprile

Presiede il Nunzio Apostolico in Italia, S.E. Emil Paul Tscherrig

Giubileo Episcopale di S.E. mons. Giancarlo Bregantini, arcivescovo Metropolita di Campobasso –Boiano. Sarà il Nunzio apostolico in Italia, il diplomatico svizzero, S.E. mons. Emil Paul Tscherrig a presiedere la Celebrazione Eucaristica per il 25° anniversario di Ordinazione Episcopale del vescovo Bregantini.

Domenica 7 aprile 2019, alle ore 18:00, presso la Parrocchia di Sant’Antonio di Padova in via Principe di Piemonte, 6 a Campobasso, avrà luogo la Santa Messa alla presenza di autorità ecclesiastiche, civili, militari, presbiteri, religiosi, religiose, diaconi e di tutto il popolo di Dio. Tra gli altri, saranno presenti, i vescovi della CEAM (conferenza episcopale abruzzese e molisana) e il vescovo della Conferenza Episcopale Calabra mons. Vincenzo Bertolone. Prima della Liturgia Eucaristica, alle ore 16:00, il Nunzio apostolico incontrerà tutti i vescovi presso il Palazzo vescovile.  “Mio Signore e Mio Dio” è il motto dello stemma vescovile di Bregantini, sintesi della pienezza del “servizio” nei 25 anni alla Sequela di Cristo affidatogli da Papa Giovanni Paolo II il 7 aprile 1994. Stimmatino, come sacerdote e come Pastore, il presule Bregantini vivrà il Giubileo episcopale stretto nell’abbraccio del suo popolo di Dio e di tanti che ne apprezzano il carisma e le doti di predicazione e di sintesi, molto spesso profetica. Nel segno dell’unità pastorale e dentro il cammino sinodale, la partecipazione alla  Santa Messa sarà il segno tangibile di un gregge che, con il suo pastore, festeggia non un traguardo ma un punto di continua partenza verso il regno dei Cieli che può instaurarsi solo se  la testimonianza  cristiana diverrà sempre più luce per il mondo.

Il Vicario generale della Curia di Campobasso, don Antonio Arienzale, invita tutto il popolo di Dio a partecipare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*