CS 19 -01 GMG Panama 2019, mandato del vescovo Bregantini ai giovani della diocesi

Prot. Int.  2019 /   19  – 01

 

COMUNICATO STAMPA

 

A tutti gli organi di informazione

GMG Panama 2019

Campobasso: mandato del vescovo Bregantini ai giovani della diocesi

 

Campobasso. Il prossimo 22 gennaio un gruppo di 6 pellegrini, accompagnati da 2 sacerdoti della provincia dei frati minori di Puglia e Molise, partiranno per partecipare alla giornata mondiale della Gioventù che si terrà a Panama dal 22 al 27 gennaio. Martedì sera decolleranno dall’aeroporto di Fiumicino per raggiungere Panama dove, già da giorni si sono riuniti ragazzi provenienti da ogni angolo della terra (finora 150mila iscritti) per incontrare Papa Francesco. Domenica 20 gennaio alle ore 10:30, presso la parrocchia di Sant’Antonio di Padova, a Campobasso, l’arcivescovo di Campobasso – Boiano mons. GianCarlo Bregantini presiederà la celebrazione Eucaristica per dare la speciale benedizione e il mandato ai giovani della diocesi che voleranno per Panama.  Una GMG a dimensione fortemente mariana, come indicano anche il logo e il motto della Giornata Mondiale della Gioventù panamense. 

I ragazzi molisani che assieme ai 50 giovani della pastorale giovanile della CEAM (Conferenza Episcopale abruzzese e molisana) parteciperanno alla GMG di Panama dal 23 al 28 gennaio, saranno tra i giovani italiani che avranno la possibilità di prendere parte all’incontro mondiale  oltreoceano.

I componenti molisani del gruppo sono Aurora Graziano, Camilla Leva, Camillo Barone, Lorenzo Simiele e Christian Discenza. Ad accompagnarli, il parroco della parrocchia di sant’Antonio di Padova, Fra Giancarlo Li Quadri Cassini. Fra Giancarlo, di origini pugliesi, è stato trasferito da tre anni a Campobasso, dove, oltre a guidare la parrocchia che gli è stata affidata, è spesso impegnato nell’organizzazione di eventi diocesani, come responsabile della liturgia.

Camillo, il più grande dei ragazzi, ha 21 anni. Nato e vissuto a Campobasso, dopo aver frequentato il liceo classico di Campobasso si è da qualche anno trasferito a Roma per proseguire gli studi presso la facoltà “Luiss Guido Carli” indirizzo relazioni internazionali. Camillo, dopo aver lasciato la sua città natale ha proseguito nella capitale il suo cammino di fede e nel tempo libero

Christian anche lui agonista nella scherma, nasce e vive a Campobasso. Coltivando la passione per la musica e i videogiochi dopo aver frequentato l’istituto I.T.E. “L. Pilla” all’indirizzo sistemi informazioni Aziendali, ha proseguito gli studi, dove è attualmente studente del secondo anno, della facoltà di informatica presso la sede universitaria UNIMOL di Pesche. Aurora, Camilla e Lorenzo, i più giovani del gruppo, classe 2000, hanno 18 anni e attualmente frequentano il V anno presso il Liceo scientifico Romita di Campobasso, apprestandosi presto alla scelta universitaria.

Aurora, coltiva una passione per la cultura e la civiltà giapponese e cinese. Nel tempo libero le piace leggere e dedicarsi alle attività manuali.

Camilla, appassionata di sci e scherma, pratica tali attività a livello agonistico. Nel tempo libero coltiva la passione per la fotografia, per la scrittura e le piace viaggiare. 

Lorenzo, coltivando le sue conoscenze in campo politico ed economico, nel tempo libero ama giocare a calcio e divertirsi con i videogiochi.Aurora, Camilla, Lorenzo e Christian, di Campobasso, fanno parte della gioventù Francescana della parrocchia di sant’Antonio Di Padova, cammino che gli ha permesso di incontrare, scoprire e conoscere la figura di Francesco d’Assisi. Impegnati negli eventi e nelle attività parrocchiali, partecipano  agli incontri della pastorale giovanile della diocesi. Già nel 2016 il gruppo di giovani e Fr Giancarlo, hanno partecipato alla GMG di Cracovia insieme ai 3 milioni di giovani di tutto il mondo.  I ragazzi oltre ad essere esempio per la loro città, saranno testimonianza nella loro parrocchia che quest’anno vive un anno di grazia nella ricorrenza del 50° di fondazione. Ai giovani, dunque, il mandato di Pace affinché siano testimoni di riconciliazione e portatori di Pace, nella dimensione fortemente ecologica e della tutela  del Creato, come auspica il Santo Padre papa Francesco, in particolare per questa GMG  a cavallo tra il Sinodo 2018 dedicato ai giovani e quello Panamazzonico del 2019.

 

L’Addetto Stampa

Rita D’Addona

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*