Castelpetroso. Coro della Val di Non accoglie il neo Presidente della Regione,Toma.

Bregantini, questo governo abbia uno stile di identità sociale e culturale. L’augurio grande  ai piedi della Madonna Addolorata, Patrona del Molise, è che il Molise sia guidato dalla bellezza dello sguardo di Maria. 

Domenica 29 aprile presso la Basilica minore  dell’Addolorata di Castelpetroso (IS), l’arcivescovo di Campobasso – Boiano mons.  GianCarlo Bregantini assieme al Rettore della Basilica don Massimo Muccillo e al sindaco di Castelpetrsoso Fabio D’Uva  hanno rivolto gli auguri  al neo Presidente eletto della Regione Molise, dott. Donato Toma. Con una semplice cerimonia di accoglienza e dopo gli indirizzi di saluto, sono stati eseguiti tre brani musicali dal coro trentino di Tassullo (TN) nella Val di Non. Con le note musicali della polifonia  corale, un augurio ed un auspicio per il nuovo cammino che il Molise dovrà affrontare. Un incontro nel segno dell’accoglienza, della spiritualità, della cultura e del dialogo.

Il singolare momento si è concluso con il dono delle mele “Melinda” tipiche della Val di Non  come augurio per un “fruttuoso mandato” come ha indicato il vescovo Bregantini.  Il Presidente Toma ha ringraziato soffermandosi sul valore dell’identità a partire dal “talento” simbolicamente rappresentato dalle mele “quale frutto di un cammino operoso e operativo, valorizzando il territorio con le sue bellezze naturali, con le sue risorse umane, con la laboriosità dei cittadini che vivono tuttora il terirtorio, a partire dai giovani” come ha detto nel suo breve e commosso intervento.

Dopo la consegna dei doni, il coro ha eseguito l’inno regionale del Trentino al quale ha partecipato, nel coro, un tenore d’eccezione, mons. Bregantini. al termine dell’esecuzione il vescovo ha rivolto al Presidente Toma un invito per realizzare un inno tutto molisano che descriva  “la bellezza del territorio e la forza che anima le persone che lo vivono”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*