Sacra rappresentazione: la Passione vivente a Sant’Elia a Pianisi (CB)

Da venticinque anni la Passione di Gesù per le strade del paese, live la recitazione

La sacre rappresentazioni sono catechesi efficaci che mantengono vive le tradizioni religiose nei territori valorizzandoli nelle loro bellezze naturali e paesaggistiche di borghi e sobborghi. Esse sono una forma pedagogica per evangelizzare ovunque e comunque attraverso l’arte, la letteratura, la musica, la danza, insieme per vivere e guardare lo stesso volto di Cristo. “È qui la chiave della nostra salvezza, della nostra pazienza nel cammino della vita, la chiave per superare i nostri deserti: guardare il crocifisso. Guardare Cristo crocifisso.”(Papa Francesco, 20 marzo 2018)  

La sacra rappresentazione di “La Passione Vivente” a Sant’Elia a Pianisi è giunta alla XXV edizione. Sabato 24 Marzo 2018, alle 20,30, vigilia della Domenica delle Palme, avrà luogo la Passione di Gesù per le strade del paese a cura dell’Associazione Crucis.  È una delle manifestazioni che l’Associazione Culturale Crucis di Sant’Elia promuove, con grande entusiasmo e successo, da ben 25 anni. Tutto il paese e soprattutto la maggior parte degli spettatori che, da sempre sono giunti da diverse parti della regione e regioni limitrofe rivivranno alcune delle tappe fondamentali della Passione e Morte di Gesù, a partire dalle scene dell’Ultima Cena continuando con l’arresto nell’orto del Getsemani, l’incontro con i Sommi Sacerdoti, la condanna di Ponzio Pilato, l’emozionante incontro con Maria, l’aiuto del Cireneo e della Veronica, fino alla Crocifissione. La passione vivente vede il coinvolgimento di tutta la popolazione santeliana che di anno in anno affina il ruolo nelle comparse affidate.  Oltre ai figuranti della sacra rappresentazione, numerosa è l’adesione e la collaborazione   per l’allestimento delle scene incastonate nei vicoli e nel borgo del paese. Notevole il coinvolgimento per la costumistica, per la progettazione delle scene, la scenografia e la regia curando i dettagli e i particolari.  Novità della venticinquesima edizione sarà la recitazione dal vivo dell’intera rappresentazione. Inoltre, il Presidente dell’associazione Crucis, Iamartino, ha coinvolto l’attore professionista Marco Caldoro, che ha dato un contributo formativo ai figuranti insegnando loro le tecniche di recitazione mediante un intenso e complesso percorso fatto di mimica, movimenti, toni di voce. Il Caldoro ritiene infatti che l’attore “deve avere sensibilità, non quella comune, ma quella particolare che si riesce ad esprimere nell’immedesimazione”. A sorreggere l’azione scenica delle persone coinvolte è il forte momento spirituale e di riflessione sull’importanza della Passione, come tempo liturgico, puntando al significato e al ruolo che si rappresenta ma soprattutto al contenuto. Come ogni anno, alcuni giorni antecedenti la sacra rappresentazione, tutte le persone coinvolte seguono una preparazione spirituale attraverso una catechesi. Quest’anno è stata presieduta da Padre Provinciale O.F.M Cap. fra Maurizio Placentino, della Provincia religiosa di Sant’Angelo e Padre Pio lo scorso il giorno 21 Marzo, presso il Convento dei Padri Cappuccini di Sant’Elia a Pianisi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*