«La mancanza di valori crea il vuoto» . Presentata alla Stampa la Convocazione Diocesana

Presentata alla Stampa la convocazione diocesana

«La mancanza di valori crea il vuoto»

Il Kèrigma, come sfida nella crisi valoriale

Presentato, in conferenza stampa, agli organi di informazione il programma ufficiale della Convocazione Ecclesiale diocesana per il cammino pastorale dell’anno 2017-2018. Presieduta dall’arcivescovo di Campobasso – Bojano, la conferenza ha visto l’adesione di stampa e tv per raccogliere notizie sugli importanti relatori, sui dettagli del programma, il tema generale dell’assise Ecclesiale e i temi specifici dei relatori. Quest’anno, ha detto il vescovo Bregantini, la convocazione diocesana è dedicata all’incontro con Cristo.  Dal Kèrigma (annuncio della Parola), dunque, la ricerca di Dio. A chi spetta annunciare il Vangelo? Nella società odierna che vive una crisi valoriale, la Chiesa sfida e stimola i laici ad annunciare perché, come ha sintetizzato il presule di Campobasso, nella scansione tematica delle tre giornate di studio con i rispettivi relatori, “Gesù è la gente; san Paolo all’Areopago è la inculturazione della Fede; il Tutti è il popolo di Dio che annuncia. Chiuderà il lavori della convocazione, mons. Nunzio Galantino, Segretario generale della CEI che parlerà sulle opportunità che la vita offre a vantaggio per il Kèrigma. Ma tanti sono i fattori che bloccano l’annuncio perché, come è stato detto durante la conferenza, «La mancanza di valori crea il vuoto». Il Segretario della CEI, da una lettura del territorio,  parlerà sull’ urgenza della testimonianza cristiana e nella vita quotidiana: l’impegno a vivere il kèrigma per tornare all’essenza della vita cristiana nelle strutture sociali. Il Kérigma come svolta culturale in una società modificata, liquida.  La Chiesa per il   lavoro, per i giovani, per una società di valori. In gioco, le sfide che puntano alla qualità umana e culturale del lavoro, della scuola, della famiglia, nelle parrocchie, negli oratori nella società civile tutta.

Nel corso della conferenza è stata presentata la giornata del Creato e del Turismo –  con il messaggio della CEI per la 12^ giornata per il Creato e Turismo-   che, a livello Regionale CEAM,  quest’anno avrà luogo ad Oratino (uno dei Borghi d’Italia) il 16 settembre prossimo con iniziative di formazione e di dibattito.  Ad illustrare il programma l’avv. Mario Ialenti, direttore della Pastorale per il Turismo Sport e Tempo Libero  della diocesi e della CEAM. Il borgo, è stato detto, possa essere il punto di forza della prossima campagna elettorale. Perché a partire dai borghi, si rivitalizzano i piccoli comuni, la storia, le tradizioni, l’accoglienza, le chiese. Si crea lavoro implementando il terzo settore ed il lavoro artigianale e si valorizzano i prodotti locali.  Puntare sui BORGHI, COME SCELTA DA CUSTODIRE E DA MATURARE con un cuore capace di creare un territorio sostenibile. Valorizzare e custodire perché “Tutto è carezza di Dio” come recita il messaggio CEI.

CONVOCAZIONE ECCLESIALE DIOCESANA 2017

Le date:

13- 14 -15 Settembre ; 22 e 30 settembre conclusioni

I relatori:

padre Ermes Ronchi; rosanna Virgili, don Antonio Sabetta;

mons. Nunzio Galantino, mons. GianCarlo Bregantini.

 Il luoghi:

chiesa sant’Antonio di Padova; Auditorium ex Gil, chiesa Cattedrale – Campobasso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*